Sabato, 05/12/2020
13:27

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


In questo periodo di emergenza sanitaria abbiamo lavorato per offrire un ventaglio di proposte concrete per venire incontro alle nuove esigenze dei consumatori.
Un aspetto positivo sarà la ripresa delle vendite di prodotti di artigianato ed abbigliamento nel periodo pre natalizio, settore fortemente colpito dalle chiusure anti Covid 19 con un impatto devastante sui nostri piccoli produttori.
Siamo ormai attrezzati per la vendita on line e la consegna a domicilio dei regali di Natale.
Per la vendita nei due negozi andremo ad aprire nelle domeniche e festività pre natalizie.
Dal 1° al 31 in Bottega di via Cavour Arrivano i Buoni : ogni 25 euro di spesa si riceverà un buono da 10 euro da spendere a gennaio 2021.

+++++++++


Sabato 5 dicembre presso la Bottega Rava e Fava di via Cavour 83 in Asti ultimo appuntamento dedicato ai produttori di commerco equo e solidale che contribuiscono alla realizzazione dei prodotti natalizi Altromercato.
Andremo a conoscere l'organizzazione Prokritee dei villaggi rurali del Bangladesh produttrice dei singolari fogli in carta seta che avvolgono i panettoni Altromercato.
Nata nel 2001 l'esperienza di Prokritee ha sviluppato una serie di laboratori artigianali soprattutto di donne che vanno dal ricamo alla cartoleria. Il lavoro diventa strumento per uscire dalla povertà estrema in uno dei paesi più poveri al mondo.
La carta seta ha un processo di lavorazione al 100% artigianale partendo dall'utilizzo di fibre vegetali locali e l'aggiunta di pigmenti colorati.
Diventa un packaging sostenibile riciclabile e riutilizzabile più volte. Nel nostro caso viene anche decorata a mano tramite la tecnica del blockprint pronta per essere confezione dei panettoni.
Inoltre con essa è stata avviata una linea di cartoleria vegetale: quaderni, biglietti di auguri ed accessori decorativi.
Una filiera virtuosa che comprende anche la cesteria.
+++++++++



Sabato 5 dicembre proseguono al NaturaSì di Piazza Porta Torino 14 in Asti le giornate dedicate ai presidi biologici Slow Food i cui prodotti sono entrati nella rete distributiva NaturaSì.
Gli obiettivi della collaborazione con Slow Food intende salvaguardare le piccole produzioni biologiche tradizionali, tutelare la biodiversità, promuovere pratiche agricole sostenibili sotto tutti i punti di vista e creare un approccio etico su tutta la filiera.
Sabato prossimo andremo a conoscere un presidio siciliano della zona di Leonforte in provincia di Enna quello della pesca nel sacchetto.

Siamo nella terra degli agrumi e dei mandorli, degli olivi e dei fichidindia, ma a Leonforte si coltivano pesche. Proprio qui, in questo paese arroccato su una collina poco più a nord di Enna, ogni anno, a giugno, si rinnova una piccola follia: i contadini, armati di sacchetti di carta pergamenata, chiudono a mano, una a una sull’albero, le pesche ancora verdi mentre fanno il diradamento. Un lavoro certosino per soli uomini, che non ammette errori (in un giorno i più veloci ne insacchettano più di 2000). Le pesche nel sacchetto maturano da agosto a ottobre, talvolta addirittura a novembre. Chiuse nei loro pacchettini sono protette dai parassiti e dal vento e possono rimanere fino all’ultimo sull’albero per essere raccolte solo quando sono perfettamente mature. La coltivazione è laboriosa e delicatissima: dall’insacchettatura alla raccolta, quando i frutti sono staccati con una lieve rotazione del picciolo (guai a strapparli). I frutti non sono molto appariscenti; maturando tardi e nel sacchetto, diventano al massimo giallo intenso con leggere striature rosse, ma sono sempre profumatissimi, con una polpa gialla, soda, dolce e un gusto particolare, che ricorda vagamente la canditura.
In particolare noi andremo a conoscere i prodotti trasformati: confetture e pesche sciroppate che possono diventare un ottimo regalo per Natale.

La gamma dei prodotti dei presidi slow food si sta ampliando in questi mesi nel nostro NaturaSì sia per quanto riguarda l'ortofrutta fresca che i trasformati e quindi si possono trovare con regolarità.

+++++++++++++++

Dal 3 al 12 dicembre in bottega focus sulla nuova linea Natyr - cosmesi bio-equo e solidale - 'Vintage Flower' che aiuta a difendere la foresta amazzonica.



è pronto on line il catalogo di ricorrenze natalizie e cesti-confezioni bio-equo e solidali a cura della Cooperativa Della Rava e Della Fava.
Gli acquisti si potranno ritirare o presso la Bottega Altromercato di via Cavour 83 o presso il NaturaSì di piazza Porta Torino 14 in Asti; in alternativa si potranno ricevere comodamente a casa oppure si potranno destinare direttamente alla persona a cui si vuol fare il regalo.
In questo periodo di emergenza sanitaria pensiamo che il catalogo on line possa essere un valido strumento per contingentare le presenze nei punti vendita.
A questo link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfwGA28XZjESnlBqZAbVsUBZ5Q
-BqIdXkLZrRQ2LIBeM7KTnw/viewform il catalogo completo.
+++++++++++



Nella Bottega di via Cavour proseguono le giornate dedicate alle filiere altromercato che contribuiscono alla realizzazione dei prodotti natalizi : sabato 5 dicembre sarà protagonista l'organizzazione Prokritee del Bangladesh prodruttrice della carta seta che serve al confezionamento dei nostri panettoni.
Sabato 12 sempre in Bottega per 'Aspettando Natale' avremo ospite la Cooperativa Sociale LeAli di Costigliole d'Asti con la presentazione della propria produzione di biscotti artigianali, regalo ideale per il prossimo Natale.

Il Natale bio equo e solidale è apparecchiato.



++++



dal 3 al 12 dicembre alla bottega Rava e Fava di via Cavour 83 in Asti lancio della nuova linea a marchio Natyr - cosmesi bio-equo e solidale - denominata 'Vintage Flowers'.
Studiata appositamente per il Natale 2020 è composta da una crema mani e una lozione corpo profumate a base di guaranà amazzonico e the bianco.
Tornano a rivivere le atmosfere eleganti e vivaci degli 'anni ruggenti 'grazie alla reinterpretazione moderna, con fragranze naturali, dei profumi dell'epoca che ha visto nascere il jazz e l'art decò.
Il guaranà utilizzato proviene direttamente da una filiera di 7000 indigeni amazzonici, i Saterè Mawè dislocati in 66 villaggi che sono i guardiani della più grande foresta pluviale del pianeta.
In campo cosmetico il guaranà svolge un' azione nutriente per pelli secche, stanche e stressate.
Molto curato il contenitore esterno delle confezioni : i disegni dei fiori sono opera di Giulia Tosi, giovane artigiana, illustratrice e designer di moda indipendente mentre il profilo di donna sono state realizzate da Paolo Beghini, illustratore e grafico innamorato delle metafore visive più che delle belle immagini.

+++++++++++++++





++++++++



i due punti vendita della Cooperativa Della Rava e Della Fava - piazza Porta Torino 14 e via Cavour 83 in Asti - continuano ad essere aperti in questo periodo con il normale orario. Viste le nuove disposizioni anti-pandemia e relativa istituzione della zona rossa nel nostro territorio, andiamo a potenziare la spesa a domicilio.

AGGIORNATO IL
04/12/2020 20:14:59

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE