Gioved?, 22/10/2020
04:56

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


prosegue il ricchissimo ottobre in casa Rava e Fava con un ventaglio di proposte ed eventi.

Dal 15 fino a fine mese per Benessere d'Autunno alla Bottega di Via Cavour presentazione di tutta la linea viso a marchio Natyr la prima cosmesi bio ed equo e solidale; una promo dedicata ed un nuovo prodotto per la routine viso in lancio.

Martedì 20 presso Chapitombolo Academy a Monale d'Asti alle ore 17 è prevista l'inaugurazione del primo distributore nella nostra provincia di bevande calde - fredde e di snack - merendine da filiere biologiche ed equo e solidali.

Dal 22 ottobre fino all'8 novembre presso la Bottega di via Cavour ritorna l'attesissimo evento autunnale dedicato al cioccolato Altromercato con la presentazione di tutta la linea Mascao con il lancio -come da tradizione - della nuova tavoletta di cioccolato mascao all'originale gusto curcuma e pepe.

Il 24 nel NaturaSì di piazza Porta Torino prosegue Bio Tipico Locale con una giornata dedicata al panettiere Marcarino Roberto di Roddino d'Alba con presentazione delle diverse tipologie di pani da cereali biologici con farine macinate a pietra, a lievitazione di pasta madre e cotti in forno a legno.

Ricordiamo che domenica 18 ottobre si festeggia l'inizio del nuovo ciclo vitale dei campi con la decima edizione di Seminare il Futuro che si potrà seguire in streaming.

Fino al 18 in bottega di via Cavour prosegue 'Consumi o scegli?' con il lancio del nuovo caffè manifesto che sta riscuotendo un forte consenso di un un numero crescente di consum-attori.

In piazza Porta Torino è partita la campagna 'Essenziali per Natura' con un paniere di oltre 100 prodotti biologici per tutte le tasche e proseguirà per un anno intero; in questo mese stiamo lavorando per allargare la proposta della vendita degli sfusi.
+++++++++++

ottobre
Via Cavour, 83
Piazza Porta Torino, 14
Asti


ESSENZIALI PER NATURA



Iscriviti alla newsletter su www.altromercato.it per avere in OMAGGIO il primo caffè
manifesto bio e 100 %arabica.
In Piazza Porta Torino, 14, Asti sono arrivati gli Essenziali per natura: alimenti di base,
semplici, sani e di primissima necessità ad una fascia più ampia della popolazione
continua fino al 18 ottobre la campagna di Altromercato: 'Consumi o scegli?'; ad Asti presso la Bottega Rava e Fava di via Cavour 83.
Ad oggi registriamo un forte interessamento da parte di un numero sempre maggiore di consum-attori convinti che il cambiamento per un nuovo modello di sviluppo passi necessariamente dalle scelte quotidiane dei consumi. Hanno voluto dimostrarlo diventando testimonial 'dal basso' facendosi fotografare con in mano un pacchetto di caffè-manifesto per poi essere postati sui social

https://www.facebook.com/
bottegaltromercatoasti/.


foto iz1bdx

E' un modo per esprimere da che parte stare nell'atto dell'acquisto di un prodotto.
I prodotti Altromercato sono espressione di filiere 'vive' in cui i produttori mettono la faccia.
E per conoscere da vicino una filiera del caffè bio e fair trade Altromercato ha realizzato un docufilm in cui sono gli storici produttori di Cecocafen (Nicaragua) ad esserne i protagonisti.

https://www.youtube.com/watch?v=yy
SaTko7i_A&feature=emb_logo


foto iz1bdx
++++++++++++++
dal 22 ottobre all’8 novembre
Bottega Altromercato
Via Cavour, 83 - Asti


CIOCCOLATO



dal 22 ottobre al 8 novembre p.v. alla Bottega Rava e Fava di via Cavour 83 ritorna l'attesissima promo autunnale dedicata al cioccolato Altromercato ed in particolare della storica linea biologica Mascao; una vasta gamma di tavolette di cioccolato che negli anni si è andata ad incrementare: latte, latte con nocciole, latte con caramello e sale e con latte di cocco; i fondenti sono con fave di cacao, al 70 ed 85%, al melograno, con quinoa e riso, con zenzero e limone, con caffè arabica, alla menta e all'arancia.

Giovedì prossimo verrà lanciato il nuovo mascao con curcuma e pepe.

Una linea di cioccolato di ottima qualità che riesce a soddisfare tutti i palati con una miscela di ingredienti provenienti da territori di eccellenza di produzione del cacao di alta qualità.
Le filiere altromercato del cacao partono dalla Bolivia con la storica organizzazione rurale El Ceibo, dal Perù con le 7000 famiglie di Norandino e dalla Repubblica Dominicana con la cooperativa di piccoli produttori di Conacado.

Per Altromercato è solo il rispetto per i contadini e per l'ambiente che fa buono il cioccolato.

La coltivazione di cacao - prodotto tipicamente coloniale - conosce il lavoro minorile (oltre 2 milioni di bambini nelle piantagioni del Ghana e della Cosat d'Avorio), pratica troppo spesso la deforestazione e offre prezzi troppo bassi ai piccoli produttori.
Il commercio equo in questi anni è riuscita a realizzare concretamente filiere del cacao virtuose: garanzia di un prezzo equo , sviluppo dell'agricoltura biologica, pagamenti anticipati e creazione di un rapporto continuativo e duraturo con i produttori.
Durante la quindici giorni si potrà conoscere ed approfondire la nostra filiera e sarà attiva una promo dedicata: ogni tre tavolette di Mascao acquistate si avrà in omaggio la nuova confezione alla curcuma e pepe.







+++++++++

sabato 24 ottobre
ore 9.00-13.00 / 15.30-19.30
Piazza Porta Torino, 14
Asti


BIO TIPICO LOCALE



sabato 24 ottobre presso il NaturaSì di piazza Porta Torino in Asti per la serie 'Bio Tipico Locale' potremo conoscere le produzioni di Roberto Marcarino, bio panettiere di Roddino (CN) gestore de Il forno del buon pane.
L'attività è stata avviata nel 1996 e negli anni si è ampliata notevolmente.
La qualità delle materie prime selezionate sono di origine biologica ed in gran parte locali : le farine provengono da due mulini biologici del nostro territorio.La pasta madre utilizzata nella panificazione è autoprodotta e la cottura avviene in forno a legna.
La produzione di pani è veramente variegata sia con farina integrale che setacciata : grano tenero, grano duro, segale, farro, segale, mais, Khorosan e l'antica varietà monococco enkir.
Oltre il pane, Roberto Marcarino produce focacce e grissini stirati a mano.
Da oltre 10 anni collabora attivamente con la Cooperativa Della Rava e Della Fava con tre consegne settimanali nel punto vendita di piazza Torino.

++++++++


dal 15 al 31 ottobre presso la Bottega Rava e Fava per Benessere d'Autunno andremo a proporre le diverse linee viso della cosmesi bio e fair trade a marchio Natyr.
Con il ritorno dei primi freddi bisogna aggiornare o riadattare la routine dei prodotti viso, andando verso prodotti da un'azione più idratante e nutriente sia nella detersione che nei trattamenti (creme giorno).
Durante questi giorni andremo a conoscere la linea viso all'aloe vera, al tè verde, al mango e papaia, all'ibisco,alla rosa di Damasco ed all'argan.
Un ventaglio molto assortito di linee di prodotti per il viso molto complete con ingredienti da filiere bio certificate e di commercio equo e solidale.
Dal 15 ottobre è inoltre previsto il lancio di un nuovo prodotto: la maschera viso multivitaminica con sacha inchi ed avocado con filiera amica della foresta amazzonica.
La formulazione in gel assicura un un leggero e piacevole effetto rinfrescante mentre la miscela di attivi presenti, determìna un effetto distensivo immediato sulle borse del viso.

Durante questo periodo promo dedicata : il 15% di sconto acquistando due prodotti viso Natyr.
++++++++++

++++++++++++++
++++++++++++++
AVETE VISTO

domenica 18 ottobre
Via Cascina Orsine, 5
Bereguardo (PV)


SEMINARE IL FUTURO 2020



Festeggiamo insieme l’inizio del nuovo ciclo vitale nei campi! Puoi partecipare
prenotando in negozio, Via Cascina Orsine, 5, Bereguardo, al numero 0382 930542; o puoi seguire l’evento in streaming:
Nonostante il difficile periodo emergenziale ritorna con nuove modalità di partecipazione 'Seminare il Futuro' a cui la nostra cooperativa aderisce fin dalla sua prima edizione italiana . L'azienda agricola di riferimento anche quest'anno sarà Cascine Orsine di Bereguardo in provincia di Pavia.

Quest'anno inoltre l'evento potrà essere seguito tramite i canali social di NaturaSì al link

https://www.naturasi.it/notizie/news/seminare-il-futuro-2020?fbclid=
IwAR3g1rs7I3ypNTs3gj
TQdYIwrHAtKGOHkkqja8Qj4htMZs5vUSWktZWrZrk

Domenica 18 ottobre NaturaSì e la Fondazione Seminare il Futuro tornano a festeggiare l’inizio del nuovo ciclo vitale nei campi, per ricordare come alla base della nostra alimentazione ci sia un atto agricolo e come tutto l'ecosistema vitale nasca dai semi. L’iniziativa ‘Seminare il Futuro’ è arrivata alla sua decima edizione. L’obiettivo principale è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema importante come le sementi. Oggi il 60% del mercato mondiale delle sementi è dominato da 4 multinazionali del settore chimico e biotecnologico. Attualmente gli agricoltori biologici si affidano a sementi di varietà selezionate per l’agricoltura convenzionale che spesso non si adattano a sistemi colturali a basso impiego di input chimici, pesticidi in primis.

Gli agricoltori biodinamici e biologici necessitano di sementi alternative, che rispondano alle diverse esigenze agricole e nutrizionali delle nostre società ma che lo facciano rispettando la pianta, il suolo e la biodiversità naturale. Il biologico pertanto si deve attrezzare non solo per creare piante adatte alla concimazione organica, ma anche per adattarsi al cambiamento climatico e contrastare l’insorgere delle patologie vegetali collegate. E per farlo servono ricerca e innovazione e il nostro Paese, pur essendo il secondo in Europa per estensione del bio, su questo non è all’avanguardia. Seminare il Futuro, che è anche il nome della Fondazione che sosteniamo insieme ad altre realtà del bio in Europa, è nata con questo obiettivo: sperimentare e sviluppare semi che aiutino l’agricoltura pulita, sementi 100% biologiche, attraverso la creazione di comunità agricole che facciano dello scambio, della coltura e della preservazione della varietà di sementi non ibride il fulcro della loro attività.

Storie di semi. Dal campo alla tavola
Al centro della giornata di domenica 18 ottobre sarà l’incontro “Storie di semi. Dal campo alla tavola”, che si svolgerà a Cascine Orsine, a Bereguardo (PV) a pochi chilometri da Milano a partire dalle 11. Sarà un dibattito a cui parteciperanno- assieme al medico ed epidemiologo Franco Berrino (“Il seme della salute”) - il presidente di NaturaSì Fabio Brescacin (“I semi dell’incontro”); Marco Paravicini di Cascine Orsine (“Il seme dell’impegno”). Federica Bigongiali, direttrice generale Fondazione Seminare il futuro (“Il seme dell’innovazione”). Conclude – dopo i videocollegamenti esterni con le aziende Rosa Tortorelli (Puglia), Agricoltura Nuova (Roma) – l’amministratore delegato di NaturaSì Fausto Jori (“Il seme dell’unione“). Il dibattito sarà disponibile in diretta streaming sulla pagina Facebook di NaturaSì, chi vorrà commentare e anche fare domande potrà farlo sempre scrivendo sulla stessa pagina.

Quest’anno infatti, per rispettare le norme di sicurezza, Seminare il futuro si terrà in forma più contenuta e sostanzialmente limitando le presenze delle persone che hanno imparato – negli anni – ad apprezzare i gesti antichi di chi sparge le sementi su un campo. Ma in compenso l’iniziativa non si esaurisce in un giorno. Daremo la possibilità di seguire nei nostri canali social nel corso dei mesi la crescita delle piante, fino al momento della trebbiatura. ++++++++++ +++++++

AGGIORNATO IL
21/10/2020 20:16:23

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE