Gioved?, 22/10/2020
05:50

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


AVVISO DI MANIFESTAZIONE D'INTERESSE PER INIZIATIVA
"ADOTTA UNA PANCHINA"

L'amministrazione comunale, in seguito al grande riscontro del progetto "Volontariato in panchina" e alle diverse richieste da parte dei cittadini, di potersi prendere cura di alcune panchine dell'arredo urbano site in prossimità della propria attività commerciale o della propria abitazione, ha considerato l'intenzione di esprimere la disponibilità ad accogliere eventuali richieste di assegnazioni del suddetto arredo. Pertanto, soggetti pubblici, singoli cittadini, banche, operatori commerciali, parrocchie, enti religiosi, imprese individuali o collettive e chiunque voglia manifestare il proprio interesse, potrà scaricare dal sito del Comune l'apposito modello con cui presentare la propria manifestazione d'interesse redatta in lingua italiana e sottoscritta digitalmente oppure mediante firma olografa accompagnata da copia del documento di riconoscimento.
La propria richiesta dovrà pervenire entro le ore 13.00 del 04 novembre 2020 tramite Posta Elettronica Certificata (PEC) al seguente indirizzo: protocollo.comuneasti@pec.it oppure consegnare a mano all'Ufficio Protocollo del Comune di Asti sito in Piazza San Secondo n.1 Asti. Nell'oggetto della PEC dovrà essere riportata la seguente dicitura: "INIZIATIVA ADOTTA UNA PANCHINA".
Per informazioni e chiarimenti contattare:
-Geom. Gilberto Berlinghieri - 0141/399043 e-mail g.berlinghieri@comune.asti.it
-Geom. Emilietta Prescinotto - 0141/399505 e-mail e.prescinotto@comune.asti.it
Le iniziative "Volontariato in panchina" e "Adotta una panchina" dichiarano, il Sindaco Maurizio Rasero e l'Assessora Mariangela Cotto, sono progetti sperimentali rivolti all'intento di avvicinarsi ad un sempre più ampio sistema di amministrazione condivisa, tema che sta molto a cuore a questa Amministrazione.

Asti, 21 ottobre 2020

+++++++++


TEST SIEROLOGICO PER GLI AGENTI DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ASTI

E' stata votata all'unanimità dalla giunta del Comune di Asti la delibera propedeutica alla stipula del protocollo operativo tra l'Amministrazione Comunale e l'A.S.L. AT per l'effettuazione dei test sierologici al personale della Polizia Municipale di Asti.
"Questo protocollo è un importante segnale che vogliamo dare ai nostri agenti della Polizia Municipale, giornalmente impegnati sul territorio in questa difficilissima emergenza e che ora sta tornando prepotentemente alla ribalta: allo screening potranno partecipare su base volontaria tutti i componenti del Comando di Asti, i quali, in caso di esito positivo, saranno ricontattati dall'ASL per l'effettuazione del tampone rino-faringeo di controllo.
Ringraziamo l'A.S.L. AT e il Commissario dott. Giovanni Messori Ioli per la disponibilità e l'opportunità concessa ai nostri agenti, in modo da avere sotto controllo la diffusione di questa bruttissima malattia, e cogliamo l'occasione per esprimere la nostra gratitudine ai medici e a tutto il personale sanitario che sta operando in questa lunga emergenza" commentano il Sindaco di Asti Maurizio Rasero e l'Assessore alla Polizia Municipale Marco Bona.

Asti, 21 ottobre 2020
+++++++++
CENTRI ESTIVI
ASSEGNATI I CONTRIBUTI PER ATTIVITA' ESTIVE DEDICATE AI BAMBINI E RAGAZZI NELLA FASCIA 0-16

Il Comune di Asti ha promosso una serie di azioni per sostenere i 32 centri estivi che sono stati attivati attraverso la presentazione di regolare SCIA per il funzionamento e per agevolare la fruizione dei centri estivi da parte di minori diversamente abili e di minori con disagio sociale in carico al Servizio Sociale del Comune.

A seguito delle disposizioni regionali in materia di gestione in sicurezza delle attività estive nella fase 2, le azioni intraprese dai singoli centri estivi per la prevenzione e contrasto del contagio da Covid 19, hanno comportato un significativo aumento dei costi di attivazione in materia di personale dedicato, attività di prevenzione e dotazione di DPI, sanificazione locali, ecc., con la conseguenza di un aumento dei costi di gestione e talora delle rette a carico degli utenti.

Le risorse stanziate dal Decreto del Ministro Pari opportunità e Famiglia del 25.6.2020, quantificate per il Comune di Asti in complessivi € 183.506,00, sono state così ripartite sulla base dei criteri approvati dalla Giunta Comunale:

- € 154.406,00 erogati ai centri estivi operativi in Asti;
- la restante parte di € 29.100,00 per interventi finalizzati all'autonomia e alla comunicazione di bambini e ragazzi con disabilità in attività presso i centri estivi e territoriali e per il pagamento delle rette per la fruizione dei centri estivi da parte di minori diversamente abili e minori in carico ai servizi sociali.

In questi giorni si è concluso l'iter istruttorio da parte degli uffici comunali e sono stati emessi i mandati di pagamento ai 32 centri estivi partecipanti alla progettualità.

Il Comune di Asti inoltre, ricorda l'Assessore all'Istruzione Elisa Pietragalla, ha messo autonomamente in campo altre agevolazioni dedicate ai centri estivi, tra cui l'utilizzo gratuito dei locali scolastici, la promozione e diffusione delle informazioni sui centri estivi presenti sul territorio e, grazie alla collaborazione dell'Associazione Il Dono del volo e della Banca del Dono, la distribuzione in tutti i centri estivi della città del gel igienizzante.

Il Sindaco Maurizio Rasero, soddisfatto del servizio che i centri estivi hanno offerto a tutta la popolazione astigiana attuando protocolli impegnativi per garantire la massima sicurezza, sottolinea come la stretta collaborazione tra i soggetti impegnati nella realizzazione delle attività estive e l'amministrazione comunale, con il supporto dell'Asl, abbia permesso di creare una sinergia positiva che ha portato più di 8000 bambini ad usufruire in sicurezza delle proposte estive, offrendo un importante servizio a tutte le famiglie.

Asti, 13 ottobre 2020
+++++++++++

FIERA D'AUTUNNO: 3 SANZIONI PER INOTTEMPERANZA OBBLIGO MASCHERINA DA PARTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DI ASTI

Nel corso dello svolgimento della consueta Fiera d'Autunno, la Polizia Municipale ha rafforzato i controlli di vigilanza per evitare episodi di microcriminalità e di richiamo alle disposizioni governative per limitare il contagio da COVID-19.
Nel corso della giornata di domenica sono state comminate:
- 3 verbali per inottemperanza dell'obbligo di indossare la mascherina
- 1 denuncia per ubriachezza molesta
"Avevamo annunciato che ci sarebbero stati controlli più stringenti da parte della Polizia Municipale di Asti e così è stato fatto. Durante questa tipologia di fiere, i servizi sono incentrati in particolar modo per prevenire episodi di microcriminalità che si possono verificare nel momento in cui le persone si recano presso i banchi dei venditori. Quest'anno però i controlli sono stati finalizzati anche al rispetto delle nuove disposizioni anti-COVID da poco emesse dal Governo nazionale, in particolar modo riguardo il divieto di assembramenti e l'obbligo di indossare la mascherina. Le 3 sanzioni comminate durante tutta la giornata di domenica sono indicative sul comportamento tenuto da parte degli astigiani: la quasi totalità degli avventori alla fiera ha rispettato le norme in questione, mentre le 3 persone sanzionate fanno parte di quella cerchia di persone "negazioniste" che, nonostante il sollecito da parte degli agenti, non hanno voluto indossare la mascherina. Ringraziamo quindi ancora una volta il lavoro della nostra Polizia Municipale, sempre a servizio della città in questo frangente così importante e delicato come il periodo storico che stiamo vivendo" commentano il Sindaco di Asti Maurizio Rasero e l'Assessore alla Polizia Municipale Marco Bona.

Asti, 13 ottobre 2020
+++++++++++++
PIENE E DEPURATORE: 5 MILIONI DI EURO IN ATTESA DI PARTIRE

In merito a quanto riportato da alcuni organi di stampa relativamente all'evento di piena del 3 ottobre ed al funzionamento del depuratore, Comune e ASP ritengono necessario precisare quanto segue.

Come noto, durante significativi eventi di piena, in particolare quando i livelli del fiume Tanaro superano i 5 metri (livello prossimo alla soglia di "pericolo" indicata dalla protezione civile), le acque sommergono la quota di scarico del depuratore che pertanto deve interrompere la propria attività.

Durante questi eventi, ultimamente più frequenti anche in conseguenza dei cambiamenti climatici in atto, l'impianto del depuratore di Asti, per non essere allagato, deve quindi chiudere gli scarichi sino al passaggio dell'onda di piena. Non avendo più uno sbocco naturale, la rete fognaria, in caso di durate importanti della piena, può rigurgitare causando locali allagamenti soprattutto nelle zone a quota più bassa.

Per dare soluzione al problema - afferma l'Amministratore Delegato di ASP Paolo Golzio - l'Azienda ha programmato e progettato un intervento che consiste nella realizzazione di un impianto che solleva le acque di scarico del depuratore oltre la quota di massima piena del Tanaro in modo da garantirne il funzionamento anche in situazioni di emergenza.

Il Sindaco Maurizio Rasero aggiunge che l'investimento complessivo previsto è di 5,2 milioni di euro, con contributo anche da parte del Comune di Asti per 626.000 euro, e potrà essere mandato in appalto una volta che Rete Ferroviaria Italiana ne avrà concluso il complesso iter amministrativo.

Asti, 12 ottobre 2020
+++++++++++++++

Dal giorno 5 ottobre 2020 è attivo il servizio di prenotazione da remoto degli appuntamenti con i servizi e i funzionari del Settore Urbanistica e Attività Produttive del Comune di Asti.
Tale servizio permette di accedere al portale dedicato al seguente link: https://astibook.it/, ove il cittadino o il professionista può selezionare l'orario e il giorno disponibili per prenotare l'appuntamento con l'incaricato di cui ha bisogno, indicando l'oggetto della riunione. Gli appuntamenti si terranno in videoconferenza e, solo eccezionalmente in presenza, in quest'ultimo caso è necessario motivare tale richiesta.
Il Sindaco Maurizio Rasero dichiara: "Capendo la necessità di un confronto tra cittadini e operatori con gli uffici comunali al fine di una maggior speditezza e velocità nel definire le pratiche, abbiamo provveduto a realizzare un servizio agile e intuitivo, utilizzabile anche in questo periodo di covid-19".
Il Vicesindaco e Assessore al Commercio e Urbanistica e Attività Produttive Marcello Coppo dichiara: "Continua l'implementazione dei servizi digitali nel Settore Urbanistica e Attività Produttive, in linea con l'ammodernamento dei servizi. Con questa nuova funzionalità cittadini e professionisti possono interloquire con gli uffici in modo più trasparente, senza fare coda e senza recarsi in comune. Un'altra promessa che questa amministrazione ha mantenuto nonostante le difficoltà del momento". Asti, 6 ottobre 2020 +++++++++++

AGGIORNATO IL
21/10/2020 20:16:23

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE